Skip to content

La téchne ci condurrà fuori dalla crisi?

ottobre 27, 2009

La téchne è la concezione classica di arte.
L’arte come téchne è un modello di lavoro e di progetto che non distingue tra arte, tecnica e scienze, che si avvale delle più avanzate tecnologie disponibili e del contributo collettivo di tutti coloro che sono coinvolti nella produzione, ciascuno con le proprie competenze, per raggiungere il più alto livello espressivo ed intellettivo.
Questo ci condurrà oltre la crisi.

Stiamo parlando di un lavoro fatto a regola d’arte dove, come traspare dall’espressione stessa, la regola, il modello generale di riferimento dell’arte permette il raggiungimento del più alto livello qualitativo possibile.
Ecco la parola chiave: qualità.

Se l’attuale crisi economica e culturale ci ha condotto verso il declino qualitativo e se l’Italia, di fatto, non può competere sul piano del prezzo né su quello della quantità, appare chiaro come l’unica via perseguibile per superare il momento critico sia quella dell’eccellenza e della qualità, quella del Nuovo Made in Italy.

Chi pensa, a questo punto, di relegare il concetto di téchne nella sfera della pura speculazione filosofica o chi ne chiede un esempio pratico, verrà immediatamente soddisfatto.
L’Albero di Luce è, a tutti gli effetti, il risultato concreto dell’applicazione del modello della téchne nell’ambito dell’arte e del progetto.

In quanto opera creata da un artista, l’Albero di Luce è stato concepito per essere poratore di significato, memoria e poesia, per puntare alla massima espressività e contenere raffinate metafore e valori simbolici. Tuttavia, senza l’utilizzo delle più avanzate tecnologie disponibili negli ambiti della meccanica, dell’illuminazione e dell’elettronica, la realizzazione dell’opera secondo la concezione dell’artista non sarebbe possibile. Arte, scienza e tecnica, quindi, invadono l’una il campo dell’altra per raggiungere il medesimo obiettivo finale.
Non solo. L’intero progetto, nella sua realizzazione, richiede il confluire di numerosissime competenze, apportate da tutti coloro che, a vari livelli, contribuiscono con la migliore professionalità possibile e le proprie specifiche capacità. Tutti, dall’artista ai suoi collaboratori, dal produttore al consulente delle comunicazioni, dall’ingegnere all’operaio addetto al montaggio, partecipano ad uno sforzo collettivo proiettato verso un’unica direzione.
In questo senso l’Albero di Luce è prodotto di quella coralità di sforzi e competenze che è propria della téchne e che rende possibile il raggiungimento di un livello qualitativo altrimenti irraggiungibile per il singolo individuo.

Siamo progettisti e designer.
Il nostro particolare punto d’osservazione ci permette di vedere come ogni crisi, in realtà, sia una crisi del progetto. Ma se è vero che la riappropriazione del concetto di arte come téchne e la sua assunzione a modello per la creazione della qualità nell’impresa può condurre al recupero del progetto nella sua accezione più alta, allora la téchne potrà realmente fornirci gli strumenti per vincere la crisi ed iniziare un nuovo percorso all’insegna dell’eccellenza e del valore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: