Skip to content

Perché una Factory per l’Albero di luce?

novembre 3, 2009

factoryChiamiamo Factory il gruppo che lavora affinché l’Albero di luce diventi realtà.
Pensiamo alla Factory in quanto luogo in cui si manifesta la coralità del lavoro: un fare che nasce dalla sinergia di tante sapienze individuali finalizzate a uno scopo.
Beninteso, non abbiamo alcuna nostalgia per la Factory di Warhol, ma neppure per la Bottega rinascimentale, o per l’Atelier ottocentesco e neppure per i tanti Lab, Laboratori – Fabbriche e Fabriche – Officine e Industrie… espressione di tante attività non individuali.
Nel caso dell’Albero di luce – e di qualsiasi opera d’arte di una complessità non banale – la coralità è polifonica, infatti comprende: capacità ideative, espressive e linguistiche; capacità di produrre l’economia che renda possibile la realizzazione dell’opera; tecnologie illuminotecniche ed elettroniche; ingegneria meccanica ed elettromeccanica, statica, scienza dei materiali; comunicazione, grafica, copywriting e gestione dei media; logistica, eccetera.
Uso il plurale majestatis non perché colpito dal diffuso virus della megalomania, ma solo perché sto scrivendo di un collettivo di lavoro.
Negli ultimi due secoli, nell’arte, raramente si è pensato al collettivo e alla coralità. Prima della rivoluzione industriale, prima che l’arte scendesse dagli altari per acquattarsi nei salotti della borghesia, non v’era altro modo di produrre arte se non la bottega.
Per fortuna l’arte che ci interessa non è quella dell’isolamento e della marginalità: noi ci identifichiamo nell’arte come téchne [tékʰnɛː].
Non crediamo in un’arte di contenuti separati dalla forma o dai mezzi che ne rendono possibile l’elaborazione. Secondo noi i contenuti non siano degli a priori, ma derivino dall’uso consapevole e innovativo dei mezzi tecnici e scientifici ci cui si dispone.
Arte, Tecnica, Scienza, sono la stessa cosa e una nasce dall’intersezione con le altre, nonché dalle relazioni col corpo sociale e con il divenire di esso.
Questa è ciò che intendiamo per téchne: un modo di essere artisti che rifugge la transitorietà delle poetiche e che invece aspira a diventare paradigma di qualità, elaborare la cultura e valorizzare il Lavoro (quello con la “L” maiuscola, quello in cui ci si identifica). Vogliamo che diventi vera l’affermazione: “L’arte è il Lavoro che determina il proprio valore”.
Secondo noi, quindi, la qualità dell’arte corrisponde alla qualità del lavoro.
Ci rendiamo conto che occuparsi di qualità del lavoro, in questi tempi, potrebbe sembrare anacronistico. Però la téchne impone un fare non individualistico in quanto nessuno può governare la totalità delle conoscenze richieste alla produzione artistica e tanto meno potrebbe possedere i mezzi di produzione necessari.

http://www.swif.uniba.it/lei/personali/pievatolo/platone/techne.htm

http://en.wikipedia.org/wiki/Techne

4 commenti leave one →
  1. Arturo permalink
    novembre 4, 2009 9:49 am

    Complimenti per l’iniziativa. Spero riscuota parecchio successo.
    Mi permetto di usufruire impropriamente di questo spazietto per chiedere:
    – Vi è una pagina ove fare domande di varia natura ma sempre attinenti all’opera?

    Grazie a priori per la Sua certa risposta
    Arturo

    • novembre 4, 2009 9:59 am

      Ciao Arturo, Il posto ideale per fare domande e ricevere risposte e qui sul blog
      altrimenti puoi contattarci privatamente all’indirizzo di posta alberodiluce@gmail.com
      saremo ben lieti di discutere con te dell’opera e dintorni

      La Factory dell’Albero di luce

  2. Arturo permalink
    novembre 4, 2009 11:06 am

    Fantastico! Allora inizio subito🙂

    Leggevo su “il Giornale” (www.ilgiornale.it/pag_pdf.php?ID=116744) che l’inaugurazione sarebbe stata il 11/09…
    Fortunatamente ho dato un’occhiata di sfuggita e ho visto il 15/09….
    Tengo buona questa data?

    • novembre 4, 2009 2:25 pm

      Ciao Arturo, puoi considerare il 15 dicembre 2009 come data ufficiale dell’inaugurazione dell’Albero di luce.
      Va detto che questo progetto, proprio per la sua unicità, ci impone di fare sempre le scelte migliori tenendo conto delle esigenze della città.
      Per questo ti ringraziamo di aver sottolineato questo aspetto e di averci dato l’occasione di ricordare a tutti l’appuntamento con Albero di luce!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: